Richiedi ora un preventivo gratuito! +43 1 505 9744 0

Traduzione automatica

La traduzione automatica (MT dall’abbreviazione inglese per “machine translation”) definisce la traduzione di testi dalla lingua sorgente (termine specifico nell’ambito della traduzione automatica che sta per “lingua di partenza”) in una lingua di arrivo attraverso un programma informatico.

La traduzione automatica appartiene all’intelligenza artificiale. Mentre la traduzione umana fa parte della linguistica applicata, la traduzione automatica è studiata soprattutto in informatica e nella linguistica computazionale.

La traduzione automatica raggiunge una qualità sempre più alta, ma non è ancora in grado di sostituire la traduzione umana. Per ottenere la stessa qualità di una traduzione umana è necessario predisporre i dati (Pre-Editing) e correggere la traduzione (Post-Editing). Oggi, una pura traduzione automatica è utilizzata soprattutto per testi editi in tempo reale (forum, chat), dove non importa tanto la qualità linguistica, quanto la mera ricezione di informazioni.

Ci sono molte sottocategorie della traduzione automatica. Le più importanti sono:

  • La traduzione automatica basata su regole: è il metodo esistente da maggior tempo e si basa sulle regole grammaticali e su definizioni terminologiche linguistiche. Durante la traduzione il testo sorgente viene analizzato frase dopo frase e decomposto nei suoi componenti grammaticali. Poi, la struttura della frase viene trasferita nella lingua di arrivo e, alla fine, le singole parole vengono tradotte e inserite nella struttura trasferita. Si può utilizzare la traduzione automatica basata su regole solo per una coppia di lingue determinata, perché le regole grammaticali valgono solo per una lingua determinata.
  • La traduzione automatica statistica: questo nuovo approccio non cerca di impiegare delle regole linguistiche su un testo sorgente. In questo caso, sono i corpora testuali bilingui ad essere memorizzati, determinando la probabilità di certe associazioni tra le forme delle parole. Poiché questo non dipende da una lingua particolare, la traduzione automatica statistica può essere utilizzata per lingue differenti, tuttavia bisogna avere un gran numero di testi bilingui. Per saperne di più, clicca qui.
  • La traduzione automatica neurale: si basa sull’analisi di corpora di testi bilingui, esattamente come la traduzione automatica statistica. In questo caso, però, viene inoltre creata una rete neurale artificiale che memorizza una moltitudine di informazioni per ogni singola parola, come il loro contesto in una frase e diverse altre caratteristiche. Per questo motivo, la traduzione automatica neurale è più flessibile di quella statistica e produce buoni risultati anche per le frasi più lunghe.

Oggi, si utilizzano soprattutto la traduzione automatica statistica e, con sempre maggior frequenza, anche quella neurale. Per ottenere una buona qualità traduttiva in questo processo, bisogna avere a disposizione una grande quantità di materiale bilingue con il quale viene “addestrato” il sistema MT. Al termine della traduzione, questa viene corretta dal post-editor. La maggioranza dei CAT tools offre oggi la funzione di integrare dei plug-in MT, in modo che la fase di Post-Editing possa essere effettuata nel contesto abituale, in modo molto simile alla revisione. Il post-editor riceve il testo tradotto automaticamente e deve adattarlo in relazione al contenuto del testo sorgente, alla grammatica, alla sintassi e allo stile.

Traduzione automatica – sì o no?

Se l’utilizzo della traduzione automatica è utile o no dipende da molti fattori, per esempio dal genere testuale, dal settore, dalle condizioni finanziarie e temporali e dalle esigenze qualitative. Quindi bisogna soppesare vantaggi e svantaggi della traduzione automatica e confrontarli con le esigenze richieste. Per questo motivo, abbiamo riassunto le caratteristiche più importanti della traduzione automatica:

  • Riduzione dei costi: a parte i costi iniziali e operativi non risultano altri costi per la traduzione legati all’intervento di un traduttore umano. I costi per un post-editore sono inferiori a quelli per un traduttore.
  • Risparmio di tempo: la MT permette la traduzione di grandi quantità testuali in una frazione del tempo necessario per la traduzione di un traduttore umano. Bisogna, però, prevedere abbastanza tempo per la preparazione delle macchine e per il post-editing.
  • Disponibilità di grandi corpora testuali: per ottenere una qualità sufficiente per un post-editing efficiente con la traduzione automatica statistica, bisogna avere delle grandi quantità testuali bilingui, con i quali la macchina del sistema MT può essere preparata.
  • Qualità: la qualità della MT dipende dalla quantità, nonché dalla qualità, dei dati bilingui a disposizione e dalla precisione del post-editing.
  • Generi testuali adatti: la traduzione automatica fornisce i migliori risultati in caso di grandi quantità testuali e di testi standardizzati con molte ripetizioni, come per esempio le documentazioni, i manuali o le istruzioni per l’uso.

Per scoprire se la traduzione automatica soddisfa davvero le esigenze del mercato di traduzioni professionali, Interlingua ha condotto un progetto pilota. Per saperne di più clicca qui.